Categorie
blog

Le Top Ten di Enzo D’Orsi/INGHILTERRA

Un’altra top ten molto complicata. Ho privilegiato centrocampisti ed attaccanti, senza dimenticare i più grandi protagonisti dell’unico trionfo mondiale, ovvero Bobby Charlton, Gordon Banks e Bobby Moore, che gli inglesi considerano il miglior difensore centrale di tutti i tempi, superiore a Beckenbauer, Krol, Scirea e così via. Sul podio anche il miglior inglese nella storia del Liverppol – il club britannico che ha vinto di più a livello internazionale  – cioè Kevin Keegan, due volte insignito del Pallone d’oro.


Inevitabile il sacrificio di molti grandi giocatori, come Terry, ma dieci sono davvero pochi.

La graduatoria è questa:

1. B. Charlton

2. Banks

3. Keegan

4. B. Moore

5. Lineker

6. Shearer

7. Gerrard

8. Lampard

9. Br. Robson

10. Scholes

Esclusi eccellenti: Greaves Terry Peters.

The following two tabs change content below.
Enzo D'Orsi

Enzo D'Orsi

classe 1953, ha seguito la Juventus per 21 stagioni per il Corriere dello Sport. Dal 1979 al 2000. Quattro Mondiali e cinque Europei da inviato. Più di 250 partite di coppe europee. Migliaia tra tutti i campionati. Ha lavorato anche a Paese Sera e Leggo, oltre ad una parentesi al settimanale Rigore. Simpatizza per il Manchester United dai tempi di Bobby Charlton, il suo primo idolo. Adora il calcio inglese, l'Umbria e Parigi. Sposato. Tre figli. Quattro nipoti. Si considera fortunatissimo: fin da bambino, voleva fare soltanto il giornalista.

2 risposte su “Le Top Ten di Enzo D’Orsi/INGHILTERRA”

E’ una classifica a dir poco discutibile. Lasciamo stare i campioni del mondo, ma se guardiamo agli ultimi 20-30 mancano fuoriclasse come Hoddle, il Totti del Tottenham, e non credo che Lineker debba essere considerato al di sopra di un super bomber del livello di Shearer, o di Andy Cole. Direi che anche Scholes meriterebbe una posizione migliore.

Gerrard troppo in alto. Aveva un potenziale super, ma ha vinto meno di quanto era nelle sue possibilità. Lampard e Scholes più meritevoli di considerazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *