Schermata 2019-03-05 alle 11.51.57

Storie di calcio oltre il Muro in edizione cartacea

Esce oggi per Edizioni inContropiede l’esordio di Roberto Brambilla “C’era una volta l’Est – Storie di calcio dalla Germania orientale”, pubblicato un paio di anni fa solo in formato digitale. L’autore, appassionato di Germania e di storia, ci porta alla scoperta di campioni che hanno frequentato i campi di calcio della Germania dell’Est. Un calcio diverso, ma non troppo. Fatto di partite, giocatori, splendori e miserie. Il pallone della Ddr è stato per 46 anni tutto ciò. Brambilla racconta i campioni conosciuti e quelli sconosciuti, che hanno intrecciato le loro vite fuori e sui campi di calcio.

Come ad esempio Reinhard Lauck, il mediano della Nazionale 1974, che dopo un’onesta carriera non si adatta alla vita senza calcio (e senza Ddr). Andreas Thom è invece il primo giocatore che lascia la Repubblica Democratica Tedesca senza dover fuggire. Rudi Glöckner è l’unico arbitro tedesco a dirigere una finale mondiale. Questi sono solo alcuni dei personaggi che Roberto Brambilla inserisce nel suo esordio letterario “C’era una volta l’Est”. Poi ci sono le imprese, come quelle del Magdeburgo e della Nazionale olimpica, che partendo da assolute outsider, battono squadre molto più forti di loro e conquistano rispettivamente la Coppa delle Coppe e la medaglia d’oro olimpica ai Giochi del 1976. Le sconfitte epiche (la Dinamo Dresda contro il Bayer Uerdingen) e le partite malnote che hanno fatto la storia (Hertha Berlino-Wattenscheid, il primo match giocato dopo la caduta del Muro e Wismut Aue-Kaiserslautern, un’amichevole a pochi anni dalla divisione delle Germanie).

Brambilla non dimentica nemmeno i lati oscuri, il rapporto e le ingerenze delle autorità politiche e sportive nella vita dei calciatori e delle società, le presunte irregolarità arbitrali e i sospetti di doping. C’era una volta l’Est – Storie di calcio dalla Germania orientale racconta con abbondanza di particolari tutto quello che è accaduto nella Ddr del pallone. Le prefazioni sono di Carlo Pizzigoni e Pietro Nicolodi.

Rispetto all’e-book il libro dato alle stampe ha il capitolo inedito “Souleymane Chérif, un Pelé nella DDR”

CLICCA QUI PER ACQUISTARLO

The following two tabs change content below.
Redazione

Redazione

La casa editrice guarda al passato, ripescando dal baule dei ricordi storie dimenticate.