i Mondiali di Gino #3

E va bene, non volevo dire Cassano e poi basta (anche se…). Nel senso che, se Marco Verratti magari si tiene un po’ più avanti, è in grado pure lui di agevolare Balotelli nei suoi sforzi per andare al tiro. Il che sarebbe utile alla squadra azzurra per almeno due motivi: il primo è che si darebbe fiducia a un giovane già ben oltre il ruolo di promessa, il secondo che lui almeno per ora sembra meno incline alla lite in pubblico con l’arbitro. Il problema è, insisto, che non si può far impostare il gioco da lontano, con tutto il rispetto, a Bonucci e Chiellini (che difatti, non sapendo bene cosa fare, si passano e ripassano la palla fra loro sino alla noia) né tantomeno lasciare che a suggerire la manovra in attacco siano in prevalenza Abate e De Sciglio.

verratti

Comunque, se l’inserimento di un Cassano accanto a Balotelli significa squilibrare la squadra siamo proprio messi male: non possiamo permetterci due punte, ci pensate?, quando il supercatenacciaro Nereo Rocco al Milan arrivò a schierare persino quattro attaccanti! Ma Prandelli ha fiducia e allora vediamo quali soluzioni troverà per la prova generale domani contro la Fluminense. Senza dimenticare che probabilmente per gli azzurri ci sarà un avversario in più, il caldo, in attesa di andare a Manaus a sfidare anche l’alluvione. Mamma mia, quanto siamo inguaiati!

 

The following two tabs change content below.

Gino Franchetti

Ultimi post di Gino Franchetti (vedi tutti)