copertina del piero

HO SCOPERTO DEL PIERO (pref. di Alessandro Del Piero) – Alberto Facchinetti

3 su 5 in base a 1 valutazione del cliente
(1 recensione del cliente)

15,50

10 novembre 1987. In un campetto del trevigiano Vittorio Scantamburlo scopre il talento di Alessandro Del Piero. Gli bastano un paio di giocate del ragazzo per capirne la grandezza e avvisare immediatamente la società per cui lavora. La sua carriera di osservatore del Calcio Padova tocca in questo momento il punto più alto. Ma non è l’unica soddisfazione professionale di una vita intera dedicata al pallone. Sono infatti più di 70 i giocatori, segnalati da Scantamburlo alla squadra biancoscudata, ad essere finiti poi tra i professionisti, molti di questi in serie A. Del Piero, che nella prefazione di questo libro lo riconosce come il suo scopritore, è il colpo più importante. Ma sul suo taccuino sono finiti tanti altri nomi noti: Filippo Maniero, Ivone De Franceschi, Luigi Capuzzo, Adriano Zancopé, Carlo Perrone, Andrea Seno, Andrea Manzo, Luigi Sartor, Marco Rigoni, Marco Andreolli, Daniele Gastaldello, Luca Rossettini, Jerry Mbakogu.
In Ho scoperto Del Piero viene raccontata tutta la storia del mitico Vittorio. Da quando era un bambino di sei anni e vide per la prima volta un pallone allo Stadio Appiani, ad oggi che di anni ne ha 85 e la passione per il campo sportivo è rimasta la stessa. Nel mezzo una carriera da calciatore, vissuta all’inizio parallelamente all’amico Aurelio Scagnellato, una da allenatore delle giovanili, vincitore di due titoli nazionali, e quella da osservatore. Sempre nel Padova.

All’interno del libro le foto della mitica agenda di Vittorio Scantamburlo, con gli asterischi a fianco dei nomi dei futuri campioni.

1 recensione per HO SCOPERTO DEL PIERO (pref. di Alessandro Del Piero) – Alberto Facchinetti

  1. 3 di 5

    :

    Libro da regalare.

Aggiungi una recensione