i Mondiali di Gino #6

Adesso non sappiamo quale Brasile sarà. Non parlo della squadra verdeoro, che in qualunque epoca e in qualunque formazione è sempre stata in grado di offrire il calcio più bello vincendo oppure di franare nella più inspiegabile delle sconfitte, prima fra tutte quella del 1950 contro il furbo Uruguay di Schiaffino e Ghiggia nel tempio […]

i Mondiali di Gino #5

Qualche “numero” della coppia Insigne-Immobile mi ha riportato al messaggio che chiude il mio libro in uscita (“Il calciatore stanco”, presso l’editore InContropiede): la fiducia che “il gioco più bello del mondo” possa sopravvivere a drammi, imbrogli e brutture, rigenerandosi ogni volta grazie al talento innato (e alla felicità di esibirlo) di alcuni suoi cultori […]